• Accreditato da
  • Sponsor

Presentazione

La fragilità nel soggetto anziano rappresenta uno stato di vulnerabilità agli eventi stressanti, che determina un aumento del rischio di eventi avversi tra cui cadute, ospedalizzazione, disabilità ed in ultimo morte. La sarcopenia, definita dalla perdita progressiva e generalizzata della massa, forza e/o della performance fisica, si identifica quale principale correlato clinico della fragilità. Il presente corso sarà finalizzato ad acquisire conoscenze in merito alla definizione, prevalenza, fattori di rischio e trattamento di queste condizioni. Particolare attenzione sarà dedicata al ruolo della nutrizione nel management del paziente fragile e sarcopenico. L’aterazione dello stato nutrizionale rappresenta infatti uno dei principali fattori di rischio per fragilità (sia fisica che cognitiva) e per sarcopenia. Al tempo stesso gli interventi nutrizionali si sono dimostrati utili nel trattamento di queste condizioni e nella prevenzione degli eventi avversi ad esse correlati.

Programma

        1. Fragilità: definizione, cause e conseguenze

        2. Prevenire la fragilità

        3. Muscolo e sarcopenia

        4. Nutrizione e muscolo

        5. Interazione tra nutrizione e infiammazione: quale ruolo su fragilità e sarcopenia?

        6. Le prospettive terapeutiche della sarcopenia

        7. La sarcopenia in riabilitazione ortopedica

        8. La nutrizione in neuro riabilitazione

Informazioni

Obiettivo formativo

10 - Epidemiologia - prevenzione e promozione della salute con acquisizione di nozioni tecnicoprofessionali

Mezzi tecnologici necessari

PC con possibilità lettura file Audio/Video e connessione a Internet

Procedure di valutazione

Test finale con 30 domande (3 quesiti per ogni credito erogato) a scelta quadrupla con una sola risposta esatta. Come richiesto dal Ministero della Salute, sarà prevista la variazione casuale ma sistematica dell’ordine dei quesiti e dell’ordine delle risposte.

Il test sarà considerato superato al raggiungimento del 75% di risposte corrette. In caso di esito negativo sarà possibile ripetere il test fino ad un massimo di 5 tentativi.

Prerequisiti cognitivi

Nessun pre-requisito cognitivo necessario o richiesto.

Responsabili

Responsabile Scientifico

  • Prof. Graziano Onder
    Ricercatore universitario presso il Centro Medicina dell’Invecchiamento del Policlinico A. Gemelli, Università Cattolica a Roma
    Scarica il curriculum

Docente

  • Prof. Graziano Onder
    Ricercatore universitario presso il Centro Medicina dell’Invecchiamento del Policlinico A. Gemelli, Università Cattolica a Roma
    Scarica il curriculum

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Anestesia e rianimazione
  • Direzione medica di presidio ospedaliero
  • Endocrinologia
  • Gastroenterologia
  • Geriatria
  • Malattie metaboliche e diabetologia
  • Medicina dello sport
  • Medicina fisica e riabilitazione
  • Medicina generale (Medici di famiglia)
  • Medicina interna
  • Nefrologia
  • Neurologia
  • Oncologia
  • Ortopedia e traumatologia
  • Pediatria
  • Pediatria (pediatri di libera scelta)
  • Radioterapia
  • Reumatologia
  • Scienza dell'alimentazione e dietetica

Farmacista

  • Farmacia Ospedaliera
  • Farmacia territoriale

Biologo

  • Biologo

Assistente sanitario

  • Assistente sanitario

Dietista

  • Dietista

Fisioterapista

  • Fisioterapista

Infermiere

  • Infermiere

Logopedista

  • Logopedista

Tecnico sanitario di radiologia medica

  • Tecnico sanitario di radiologia medica

Tecnico ortopedico

  • Tecnico ortopedico

Terapista della neuro e psicomot. dell'eta ev.

  • Terapista della neuro e psicomot. dell'eta ev.

Terapista occupazionale

  • Terapista occupazionale
leggi tutto leggi meno